Margarina e altri grassi da eliminare assolutamente dalla nostra dieta

Margarina e altri grassi da eliminare assolutamente dalla nostra dieta

Salute 0 Comment 12

Si sentono sempre più storie circa la lavorazione dell’olio extravergine di oliva di derivazione non cento per cento italiana, l’olio di palma è stato praticamente messo al bando, la margarina fa male, no ai grassi idrogenati: sentendo i media non si potrebbe mangiare praticamente più nulla.

Ma cosa fa male con esattezza? Proviamo dunque a fare chiarezza su questo campo dando qualche parametro al cliente smarrito che, al supermercato, dopo aver trascorso ore a leggere migliaia di etichette non sa più cosa comprare.

Partiamo con una nozione: i grassi di origine vegetale sono mediamente più ricchi di grassi insaturi di quelli animali, a temperatura ambiente sono liquidi e si deteriorano più in fretta. Per questo motivo molte grandi aziende effettuano un processo che si chiama di idrogenazione che consente di rendere saturi i grassi insaturi, di far diventare i grassi vegetali simili ai grassi animali, per quanto riguarda le caratteristiche sopra riportate.

Questo processo è molto utile poiché consente di produrre margarina (idrogenata), un grasso vegetale che può sostituire il burro a costi inferiori e consente di prolungare la vita commerciale dei prodotti prolungandone la scadenza.

In linea di massima il processo di idrogenazione non fa bene quindi è sempre meglio preferire alimenti che riportano la dicitura “non idrogenato”. Tuttavia, questo non è l’unico processo possibile, ne esiste anche un altro, il frazionamento fisico, molto più salutare.

Detto questo è possibile stilare una classifica dei grassi dal meno dannoso al più dannoso.

Al primo posto, ovvero i più salutari, sono i grassi estratti meccanicamente e in questa categoria rientrano, dunque, l’olio extravergine, burro, altri oli vegetali estratti meccanicamente e non per raffinazione.

Al secondo posto ci sono poi i grassi raffinati ma specificati come olio di girasole oppure di oliva, meno raffinati e genuini ma comunque non nocivi.

Seguono sul terzo gradino del podio i grassi vegetali non specificati. La mancata specifica potrebbe nascondere molte insidie e spesso dietro alla dicitura grassi vegetali o semi vari o oli vegetali potrebbero celarsi sostanze non ottimali per la nostra salute.

A chiudere la classifica ci sono al quarto posto la margarina non idrogenata e la margarina idrogenata e oli/grassi vegetali parzialmente idrogenati. Insomma, il fatto che non sia idrogenata è una piccola attenuante ma la margarina è comunque considerato tra i peggiori dei grassi e pertanto sarebbe meglio evitarla.

Per ottenere la margarina non idrogenata, infatti, si prendono gli oli vegetali generici, si butta via la parte meno dannosa e si tiene quella peggiore (i grassi saturi).

Leave a comment

Copyright © 2016 mostranomachi.it
DISCLIAMER: questo sito non costituisce testata giornalistica e non ha carattere periodico essendo aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001.

Back to Top