Cos’è la tecnologia NFC e come usarla sui dispositivi Android

Cos’è la tecnologia NFC e come usarla sui dispositivi Android

Tecnologia 0 Comment 10

In questo articolo scopriremo cos’è la tecnologia NFC, le sue caratteristiche di base, cosa sono e come usare i tag NFC e come utilizzare questa tecnologia sui dispositivi Android. Potenzialmente, essa consente di semplificare un po’ l’attività lavorativa e la vita quotidiana.

La comunicazione NFC, o Near Field Communication, consente lo scambio di dati tra dispositivi entro un breve raggio d’azione; perché ciò avvenga è necessario spostare la parte posteriore di entrambi i dispositivi. Questa tecnologia funziona in modo analogo a Bluetooth e Wi-Fi, in cui le informazioni vengono inviate tramite onde radio, ma utilizza anche le correnti elettromagnetiche.

La tecnologia Near Field Communication (NFC) consente agli smartphone e ad altri dispositivi abilitati di comunicare con altri dispositivi contenenti un tag NFC. Che si tratti di passare lo smartphone alla cassa del negozio di alimentari, su un display di un museo locale o di urtare il telefono di un amico per condividere gli ultimi giochi, la tecnologia NFC consente di pagare, giocare e imparare facilmente.

L’invio di informazioni tra dispositivi non è mai stato così semplice e sicuro, poiché non necessita di connessione a Internet né richiede di caricare contenuti nel cloud. Immagini, video e documenti possono essere trasferiti in pochi secondi utilizzando questo nuovo metodo di comunicazione. Se si desidera trasferire informazioni tra due smartphone, o collegare il proprio sito web ai prodotti che si vendono, è possibile farlo grazie a NFC.

Poiché questa tecnologia è disponibile per quasi tutti gli smartphone, un numero crescente di negozi sta iniziando a comprenderne il potenziale. L’impiego della NFC è aumentato nei sistemi di pagamento online (Samsung Pay, Android Pay). È simile ai codici QR, ma più veloce, più facile e più sicuro. L’utilizzo di Android Pay è possibile accelerare il processo di acquisto e alleggerire il carico di lavoro dei dipendenti.

Un tag NFC è un’etichetta dotata di minuscoli chip contenenti dati. Tramite un lettore NFC è possibile trasferire le informazioni dal tag al dispositivo. Gli URL, i numeri di telefono e i codici ID sono generalmente memorizzati in questi tag. Oggi, i tag NFC più recenti memorizzano fino a circa 130 caratteri, il che significa che naturalmente non è possibile memorizzare su di essi documenti o siti web.

La prima cosa da fare per utilizzare la NFC sul vostro dispositivo Android è abilitarla tramite la funzione “Impostazioni”; nel sottomenù “Altro” si trova l’opzione NFC. Far scorrere il pulsante verso destra, e il gioco è fatto.

I dispositivi che utilizzano la tecnologia NFC possono essere attivi o passivi. Un dispositivo passivo, come un tag NFC, contiene informazioni che altri dispositivi sono in grado di leggere ma di per sé non legge alcuna informazione.

I dispositivi attivi possono leggere le informazioni e inviarle. Un dispositivo NFC attivo, come uno smartphone, non solo è in grado di raccogliere informazioni dai tag NFC, ma anche di scambiare informazioni con altri telefoni o dispositivi compatibili e potrebbe anche modificare le informazioni sul tag NFC se autorizzato ad effettuare tali modifiche.

Condividilo!

Leave a comment

Copyright © 2016 mostranomachi.it
DISCLAiMER: questo sito non costituisce testata giornalistica e non ha carattere periodico essendo aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001.

Back to Top